Hertzapoppin – Manutenzione pianoforte : Il tasso d’umidità giusto del pianoforte

Il pianoforte è uno strumento generalmente (dico generalmente perchè purtroppo sempre più spesso non è così) realizzato con materiali naturali:legno,feltro di lana e pelle di cervo ecc. ecc. tutti materiali vivi e rispondenti a situazioni esterne come umidità, esposizione diretta al sole, temperatua ecc. ecc.
Un periodo dell’anno particolarmente critico per il pianoforte è la stagione invernale durante la quale a causa di un eccessivo uso del riscaldamento l’aria presenta il massimo della siccità causando in tempi anche relativamente brevi seri danni al pianoforte quali perdita d’accordatura, danni alla tavola armonica, scollaggio di parti di legno come le testine dei martelli. Ecco un piccolo schema riassuntivo dei danni causati dal basso tasso d’umidità:

Umidità Bassa – Tasso d’umidità sotto il 45-50%

Timbrica debole, sottile e metallica
Meccanica rumorosa
Intonazione squillante e irregolare
Possibile rottura della tavola armonica
Perdita d’accordatura
Scollaggio parti di legno.

Con una situazione contraria, ovvero con un tasso d’umidità superiore al valore massimo consigliato del 65% il pianoforte subisce danni che posson portare ad un’alterazione della timbrica, della risposta dello strumeto e, nel peggiore dei casi, all’ossidazione delle parti metalliche dello strumento (corde, caviglie, punta anteriore guidatasti ecc. ecc.)
Schema riassuntivo dei danni provocati dal clima eccessivamente umido:
Umidità Elevata – tasso d’umidità sopra il 65%

Suono attutito o « stopposo »
Meccanica e risposta al tocco rallentata
Tono basso e irregolare
Dilatazione o deformazione tavola
armonica
Ruggine sulle corde
Perdita d’accordatura
Scollaggio parti in legno

Per prevenire questi inconveniente basta utilizzare piccole accortezze ed assicurarsi che il livello di umidità rimanga tra il 50 ed il 65%  nel caso il pianoforte si trovi in un luogo particolarmente asciutto (parquet moquette e libri tendono ad asciugar parecchio l’aria) è possibile e necessario rimediare all’inconveniente con l’ausilio di un umidificatore che ristabilirà il giusto tasso d’umidità nell’aria

umidifiatore per pianoforte

Nel caso in cui l’igrometo (è un apparecchio che indica con esattezza il livello d’umidità dell’ambiente e si acquista per poche decine di euro nei negozi di elettrodomestici) segnasse un valore superiore al 65% diventa indispensabile l’intervento di un deumidificatore che riporterà l’umidità al suo giusto livello.

Per cui molta molta attenzione a quest’aspetto assolutamente non secondario alla buona manutenzione del pianoforte anche perchè il negoziante o la casa costruttrice non coprono di garanzia danni di questo tipo in quanto derivati dall’incuria del cliente e non da difetti di fabbricazione.

Annunci
, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Francesco

Insegnante e restauratore di pianoforte

Vedi tutti gli articoli di Francesco

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Trackback/Pingback

  1. Consulenza e datazione pianoforte E.Kaps | Hertzapoppin - 6 settembre 2011

    […] dei suggerimenti sulla corretta e ordinaria manutenzione del pianoforte. Esporre il pianoforte ad umidità eccessiva porta a danni molto più gravi di quelli che lei cita: si ossidano le corde, la […]

  2. Hertzapoppin – Cattiva manutenzione pianoforte Petrof | Hertzapoppin - 17 dicembre 2012

    […] varia dai 18 ai 26 gradi. Le posto un link  nel quale suggerisco una corretta manutenzione. consigli manutenzione pianoforte  Nel suo caso il pianoforte Petrof andrebbe sistemato in un luogo con le giuste condizioni ed […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: